Servizio tecnico di sviluppo

Il Servizio Tecnico fornito da MEFA vuole essere un supporto altamente specializzato rivolto a Progettisti, Uffici Tecnici e Installatori ed è svolto elaborando un’appropriata Documentazione con la finalità di dettagliare la soluzione per l’Applicazione richiesta.

Puoi inserire le informazioni per la richiesta di supporto tecnico di sviluppo direttamente online nel modulo che segue.

In alternativa puoi scaricare questo modulo in formato PDF, completarlo e poi rimandarlo a questo indirizzo mail: marketing@mefa.it

Modulo di richiesta

    I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

    Commessa acquisita dal richiedente:

    SERVIZI RICHIESTI A MEFA

    I servizi tecnici di dimensionamento vengono forniti con l’obiettivo di una fornitura di materiale e non possono essere né offerti né erogati dopo la fornitura di materiale. I servizi normalmente inclusi nel supporto tecnico di staffaggio sono:

    • Relazione preliminare
    • Dimensionamento dei supporti e relativi ancoraggi
    • Schemi grafici
    • Computo dei supporti studiati
    Indicare in aggiunta se richiesti:

    Disegni costruttivi
    solo a integrazione dei servizi normalmente inclusi, in sostituzione degli schemi grafici.

    Viste in pianta
    con posizionamento dei supporti (solo a integrazione dei servizi normalmente inclusi)

    Una richiesta successiva alla fornitura di materiale potrebbe non essere soddisfatta.

    Computo metrico
    dettagliato rilevato in pianta con variazione di dimensione linee impianti (ad integrazione del computo sopra descritto)

    Una richiesta successiva alla fornitura di materiale potrebbe non essere soddisfatta.

    Progetto
    i servizi sopra descritti, verificati, timbrati e firmati da Professionista (offerto in percentuale sull'importo della totale fornitura dei materiali)

    TIPOLOGIA IMPIANTO

    Tubazioni fluidiCanali di ventilazioneCanalizzazioni elettrichePannelli solari / Pannelli fotovoltaiciAltra tipologia

    Per i suddetti impianti potranno essere utilizzate le normative NTC 2018 / EuroCodici 3 & 8 (Supporti Statici & Sismici) - Normativa Nazionale/Europea, Codici Normativi USA, Circolare C.S.LL.PP. N.7 del 21/01/2019 (se accettata)

    Carichi agenti da considerare

    Permanenti
    I carichi permanenti devono sempre essere verificati. Non sono fornibili verifiche parziali di sistemi di staffaggio.

    Sisma

    Gli elementi impiantistici, opportunamente fissati su supporto, possono essere considerati come irrigidimenti longitudinali?
    sino

    ATTENZIONE! Non tutte le casistiche impiantistiche richiedono una verifica sismica.
    Se sei interessato ad approfondire l'argomento clicca il seguente link e visiona l'informativa (Considerazioni sulla Valutazione degli Effetti Sismici). L’applicabilità per il cantiere in oggetto delle Considerazioni sulla Valutazione degli Effetti Sismici è a cura del Richiedente e deve trovare accoglimento da parte della Direzione Lavori, o di chi per essa di competenza. Il carico sismico NON è da considerare nel caso in cui la Direzione Lavori approvi i contenuti presenti nella Circolare C.S.LL.PP. N.7 del 21/01/2019 descritti nell'informativa Considerazione sulla Valutazione degli Effetti Sismici.

    Termici (solo per Tubazioni Fluidi)
    Le linee impiantistiche dilatano/contraggono e quindi si devono svincolare dal supporto utilizzando elementi scorrevoli con attriti non trascurabili?
    Scegli termici e continua a compilare di seguito. In questo caso andranno considerati i carichi termici (di seguito) dovuti agli attriti.

    Termici con temperature inferiori a 100°C
    Compila l'allegato Dati Caratteristici del Supporto che trovi anche in fondo al modulo e invialo successivamente all' indirizzo email marketing@mefa.it

    Termici con temperature superiori a 100°C
    Invia lo Stress analisi delle tubazioni, unitamente alla documentazione richiesta a seguire, in una cartella completa all'indirizzo email marketing@mefa.it

    Vento
    Se è richiesto un progetto timbrato e firmato da parte di Professionista iscritto all'Albo, è obbligatorio compilare i dati di seguito solo se i supporti degli impianti sono interessati direttamente da questo carico.

    A: Aree urbane in cui almeno il 15% della superficie sia coperto da edifici la cui altezza media non superi i 15m
    B: Aree urbane (non di Classe A), suburbane, industriali e boschive
    C: Aree con ostacoli diffusi (alberi, case, muri, recinzioni, ecc.); aree con rugosità non riconducibile alle Classi A, B, D
    D: Aree prive di ostacoli (aperta campagna, aeroporti, aree agricole, pascoli, zone paludose o sabbiose, superfici innevate o ghiacciate, mare, laghi, ecc.)

    Affinchè una costruzione possa dirsi ubicata in Classe A o B è necessario che la situazione che contraddistingue la classe permanga in-torno alla costruzione per non meno di 1km e comunque non meno di 20 volte l’altezza della costruzione. Laddove sussistano dubbi sulla scelta della classe di rugosità, a meno di analisi dettagliate, indicare la classe più sfavorevole.

    Neve
    Se è richiesto un progetto timbrato e firmato da parte di Professionista iscritto all'Albo, è obbligatorio compilare i dati di seguito solo se i supporti degli impianti sono interessati direttamente da questo carico.

    Battuta dai venti: Aree pianeggianti non ostruite esposte su tutti i lati, senza costruzioni o alberi più alti.
    Normale: Aree in cui non è presente una significativa rimozione di neve sulla costruzione prodotta dal vento, a causa del terreno, altre costruzioni o alberi.
    Riparata: Aree in cui la costruzione considerata è sensibilmente più bassa del circostante terreno o circondata da costruzioni o alberi più alti.

    Indicare se il posizionamento dei supporti deve essere:

    Modalità Semplificata
    Indicare il passo di staffaggio indistintamente dal tipo di elemento supportato

    Modalità Suggerita
    Considerando la deformabilità dell’elemento da supportare (tubo, canale, canalina elettrica) nel rispetto delle specifiche di fissaggio rilasciate dal costruttore e in caso di supporti di più impianti differenti (elettrico, canali, tubazioni):

    Passo di staffaggio uniformato al risultante più fittoPasso di staffaggio razionalizzato e differenziato

    Indicare se il posizionamento dei Supporti Sismici deve essere fatto secondo:

    Normative USA
    Per maggiori dettagli vedi Metodologia di Sviluppo Tecnico.
    In questo caso le controventature potranno essere intervallate.
    Normativa Nazionale / Europea
    In questo caso ogni supporto dovrà essere dimensionato sismicamente.

    Verifica di stabilità

    La verifica di stabilità delle membrature compresse e presso-inflesse del Supporto
    Questa verifica, particolarmente importante nei casi in cui siano presenti membrature snelle, viene eseguita solo se espressamente richiesta dal Richiedente il Servizio e sarà parte integrante della Documentazione Tecnica / Progetto dei Supporti.

    Antincendio

    Carichi agenti da considerare

    Permanenti
    I carichi permanenti devono sempre essere verificati. Non sono fornibili verifiche parziali di sistemi di staffaggio.

    Sisma

    Posizionamenti e carichi da considerarsi secondo una o più delle seguenti normative:

    Impianti Sprinkler

    Supporti Statici

    UNI EN 12845:2020 - Normativa Nazionale / Europea (Impianto Antincendio Sprinkler)NFPA 13 – Normativa USA (Impianto Antincendio Sprinkler)Linee Guida FM Global - Normativa USA (Impianto Antincendio Sprinkler)

    Supporti Sismici

    UNI - TR 11792:2020 – Linea Guida ai Sistemi di Protezione Antisismica (Impianto Antincendio Sprinkler)NFPA 13, con Prodotti Listati FM/UL – Normativa USA (Impianto Antincendio Sprinkler)

    Impianti Idranti

    Supporti Statici

    UNI 10779:2014 - Normativa Nazionale (Impianto Antincendio Idranti)

    Supporti Sismici

    NTC 2018 - Normativa Nazionale (Norme Tecniche per le Costruzioni)NFPA 13, con Prodotti Listati FM/UL – Normativa USA (Se approvato dalla D.L. o da chi per essa di competenza)

    Parametri per la determinazione del carico indotto dal Sisma ai sensi delle NTC 2018

    Dati Aggiuntivi

    Disponibili sino

    In mancanza della compilazione dei dati qui di seguito richiesti, la determinazione del sisma verrà comunque eseguita utilizzando un valore più cautelativo dei parametri necessari.

    Tipologia di costruzione (con specifica della Vita Nominale ”VN” della costruzione)

    Opere provvisorie, opere provvisionali, strutture in fase costruttiva (Opere con Vita Nominale VN≤ 10anni)Opere ordinarie, ponti, opere infrastrutturali e dighe di dimensioni contenute o di importanza normale (Opere con Vita Nominale VN≥ 50 anni)Grandi opere, ponti, opere infrastrutturali e dighe di grandi dimensioni o di importanza strategica (Opere con Vita Nominale VN≥ 100anni)

    Classe d’uso della costruzione

    Costruzioni con presenza solo occasionale di persone, edifici agricoliCostruzioni il cui uso preveda normali affollamenti, senza contenuti pericolosi per l’ambiente e senza funzioni pubbliche e sociali essenzialiCostruzioni il cui uso preveda affollamenti significativi. Industrie con attività pericolose per l’ambienteCostruzioni con funzioni pubbliche o strategiche importanti, anche con riferimento alla gestione della protezione civile in caso di calamità. Industrie con attività particolarmente pericolose per l’ambiente.

    Accelerazione orizzontale massima “ag” al sito (espressa in g)

    Nel caso di utilizzo norma NFPA-13 per il calcolo dei supporti sismici relativamente a un impianto sprinkler occorre specificare il valore del coefficiente sismico CP (NFPA 13 - Rif. Tabella 9.3.5.9.3 “Seismic Coefficient Table”). Nel caso in cui i parametri per la determinazione del coefficiente CP non sono disponibili si assumerà, come indicato al punto 9.3.5.9.5, un valore di default pari a 0,5.

    Categoria del Sottosuolo del sito dove sorge la costruzione

    Ammassi rocciosi affioranti o terreni molto rigidiRocce tenere e depositi di terreni a grana grossa molto addensati o terreni a grana fine molto consistenti, con spessori superiori a 30m superiori a 30mcon spessori superiori a 30mDepositi di terreni a grana grossa mediamente addensati o terreni a grana fine mediamente consistenti, con spessori superiori a 30mDepositi di terreni a grana grossa scarsamente addensati o di terreni a grana fine scarsamente consistenti, con spessori superiori a 30mTerreni dei sottosuoli tipo C o D, per spessore non superiore a 20m

    Categoria topografica del sito dove è ubicata la costruzione

    T1: Superficie pianeggiante, pendii e rilievi isolati con inclinazione media i≤ 15°T2: Pendii con inclinazione media i≥ 15°T3: Rilievi con larghezza in cresta molto minore che alla base e inclinazione media 15°≤ i≤ 30°T4: Rilievi con larghezza in cresta molto minore che alla base e inclinazione media i> 30°

    FINITURE SPECIALI

    Se l’installazione è interna alla costruzione, verranno propositi di default prodotti con finitura zincata standard; se invece l’installazione è esterna alla costruzione verranno proposti di default prodotti con finitura zincato a caldo a bagno e/o zinco nichel.

    Finitura speciale
    Se desideri una finitura diversa da quella proposta di default, scegli dall’elenco qui sotto quella più adatta alle tue esigenze:

    Tipologia di materiale dei Binari di Montaggio e relativa finitura superficiale:

    Acciaio con Zincatura a caldo secondo UNI EN 10346 (descrizione MEFA: fbv)
    Finitura indicata per supporti ubicati all’interno della costruzione.
    Acciaio con Zincatura a caldo TSP 3 secondo UNI EN ISO 1461 (descrizione MEFA: fsv)
    Finitura indicata per supporti ubicati in esterno/interno, senza particolari condizioni ambientali.
    Acciaio Inox AISI 304 (V2A)
    Tipologia di acciaio indicata per supporti ubicati in esterno/interno, in condizioni ambientali particolari.
    Acciaio Inox AISI 316 (V4A)
    Tipologia di acciaio indicata per supporti ubicati in esterno/interno, in condizioni ambientali gravose.
    Finitura speciale TSP5 con Classe di Resistenza alla corrosione C5.
    Finitura indicata er supporti ubicati in esterno/interno, in condizioni ambientali particolarmente gravose.

    Tipologia di materiale dell’Accessoristica e relativa finitura superficiale:

    Acciaio con Zincatura Galvanica
    Finitura indicata per supporti ubicati all’interno della costruzione.
    Acciaio con finitura Zinco-Nichel (su richiesta)
    Finitura indicata per supporti ubicati in esterno/interno, senza particolari condizioni ambientali.
    Acciaio Inox AISI 304 (V2A)
    Tipologia di acciaio indicata per supporti ubicati in esterno/interno, in condizioni ambientali particolari.
    Acciaio Inox AISI 316 (V4A)
    Tipologia di acciaio indicata per supporti ubicati in esterno/interno, in condizioni ambientali gravose.
    Finitura speciale TSP5 con Classe di Resistenza alla corrosione C5.
    Finitura indicata er supporti ubicati in esterno/interno, in condizioni ambientali particolarmente gravose.

    Tipologia collari

    Per quanto concerne i collari, verranno proposti di default collari con inserto fonoassorbente in gomma. Se desideri una tipologia diversa, scegli dall’elenco qui sotto:

    Collari senza inserto fonoassorbente
    Per tubazioni contenenti fluidi caldi / freddi dove non è richiesto il rispetto dei requisisti anti-acustici.
    Collari con inserto fonoassorbente in silicone
    Tubazioni contenenti fluidi caldi / freddi.
    Collari precoibentati con inserto isolante in schiuma poliuretanica PU
    Tubazioni contenenti fluidi freddi; evitata la formazione della condensa.

    CARATTERISTICHE STRUTTURA EDILE

    Elemento in Cemento Armato Normale

    Indicare la classe di resistenza:

    C20/25C25/30C30/37

    Elemento in Cemento Armato Prefabbricato

    Indicare la classe di resistenza:
    C40/50C50/60

    Carpenteria metallica

    Orizzontamenti in lastre prefabbricate tipo predalles

    Invia la scheda tecnica dell’elemento strutturale al seguente indirizzo email: marketing@mefa.it

    Pannelli prefabbricati verticali di tamponamento

    Invia la scheda tecnica dell’elemento strutturale al seguente indirizzo email: marketing@mefa.it

    Legno

    Allegare la vista in sezione architettonica

    Altra Struttura

    Non definita (*)

    (*) Spetta al Cliente la scelta di un opportuno sistema di ancoraggio:
    - adeguato alle caratteristiche tipologiche della struttura edile
    - in grado di resistere alle sollecitazioni agenti nei punti di collegamento alla struttura edile, sollecitazioni deducibili dal report di calcolo.
    In questo caso qualsiasi richiesta pervenuta successivamente non potrà essere soddisfatta.

    DOCUMENTAZIONE FORNITA DAL RICHIEDENTE

    Di seguito sono indicati i documenti che il Richiedente deve preparare/rendere disponibili per poter elaborare il Sistema di Supporto Impianti. Il Richiedente è pregato di preparare una cartella ZIP (peso max 20 MB oppure via Wetransfer) contenente i files qui sotto indicati (se disponibili), possibilmente in un unico invio all'indirizzo email marketing@mefa.it.

    • Scarica il Modulo "Dati caratteristici del Supporto", compilalo in ogni sua parte, al fine di fornirci le indicazioni a noi necessarie per lo sviluppo tecnico
    • SPECIFICHE TECNICHE DELL’OPERA
    • CAPITOLATO D’APPALTO DELL’OPERA
    • ELABORATI GRAFICI
      Gli elaborati grafici delle aree di interesse (Planimetrie, Prospetti, Sezioni) devono contenere tutte le informazioni necessarie all’elaborazione del Sistema di Supporto nonché devono essere provvisti di misure e quote. Preferibilmente i Disegni devono essere forniti in formato Autocad.
    • RELAZIONE GEOLOGICA / GEOTECNICA
      In caso di non disponibilità della Relazione Geologica/Geotecnica, MEFA Italia procederà all’elaborazione del Sistema di Staffaggio ipotizzando un valore relativamente al carico sismico agente; è richiesta però la verifica della conformità dell’azione sismica ipotizzata con quella reale (tale verifica rimane in carico al Richiedente il Servizio). Si fa presente fin d’ora che qualora i dati assunti non fossero conformi alla realtà, l’elaborazione dei Supporti dovrà essere rifatta.